Testimonianze

Workshop – Manutenzione e riqualificazione energetica a basso spessore

IL NUOVO ARCHITETTO_ La manutenzione straordinaria delle coperture e la riqualificazione energetica a basso spessore

Il 16 gennaio 2020 dalle 16.00 alle ore 18.00 presso lo spazio BM10 a Milano, si terrà il workshop specialistico IL NUOVO ARCHITETTO_ La manutenzione straordinaria delle coperture e la riqualificazione energetica a basso spessore. Il seminario tecnico,  è promosso dalla testata CHIESA OGGI. Lo scopo della formazione è quello di presentare le best practices, le migliori pratiche per la manutenzione straordinaria della coperture.. Verranno esposte soluzioni e interventi di qualità in tema di riqualificazione energetica sia su edifici storico-monumentali sia su nuove costruzioni. Testimoni di queste attività sono l’ ing. Marco Testa di Onduline e il dott. Mario Ardizzone di Over-All. Sarà così possibile per i professionisti partecipanti avere un confronto tra l’esperienza di progetto e l’esperienza di cantiere.
Qui di seguito un breve anticipo delle relazioni che verranno presentate.
Il materiale completo dell’incontro sarà messo a disposizione di tutti coloro che si registreranno all’evento.
Data la componente altamente tecnica sono disponibili solo 35 posti: per prenotare l’iscrizione compilare questo modulo.

Le sottocoperture della Pinacoteca di Brera e della Villa Reale di Monza

Ing. Marco Testa di Onduline Italia

Ing. Marco Testa di Onduline Italia

In contesti storici di elevato valore l’utilizzo di materiali di alta qualità è fondamentale per garantire la salubrità ed integrità degli immobili. Questo vale soprattutto nella manutenzione delle coperture che sono gli elementi di maggior protezione di un’edificio. La loro difficoltà di manutenzione e la massima esposizione agli agenti atmosferici le rendono un elemento assai delicato.

Ing. Testa Marco, Onduline Italia, presentazione workshop (54 sec.)

Le sottocoperture di Onduline Italia contribuiscono fortemente ad aumentare l’azione protettiva dalle infiltrazioni che si possono verificare nel tempo grazie alla loro affidabile tenuta all’acqua. Le amministrazioni di importanti patrimoni immobiliari sono molto attente a questo aspetto come è accaduto nei preziosi contesti del complesso museale della Pinacoteca di Brera e della Villa Reale di Monza dove hanno scelto Onduline Italia per impermeabilizzare le loro coperture.

Posa della sottocopertura di Onduline Italia presso l’Accademia di Brera, Milano

Infatti il complesso museale della Pinacoteca di Brera è attualmente oggetto di un vasto progetto di riqualificazione e riassetto funzionale. La prima importante fase dei lavori è la revisione e il rifacimento del complesso sistema di coperture. Con oltre cento falde, numerosi lucernari, abbaini, camini e passerelle di servizio, l’installazione dei materiali deve essere semplice, in modo da non dare adito a errori di posa. Le sottocoperture di Onduline Italia, grazie alle peculiari caratteristiche del materiale, oltre a garantire un’eccellente tenuta all’acqua garantiscono maggiore facilità e velocità di posa, minimizzando la possibilità di errori.

Posa della sottocopertura di Onduline Italia presso la Villa Reale di Monza.

Così è stato anche per la storica Villa Reale di Monza. In occasione dei lavori di restauro del corpo centrale del complesso immobiliare è stata eseguita la manutenzione straordinaria delle coperture. La posa delle sottocoperture
in lastre fibrobitumate resinate monostrato di Onduline Italia garantisce l’impermeabilizzazione dei tetti proteggendo anche questo importante edificio storico.

L’eccezionale contenuto di materiale riciclato, la comprovata durabilità del sistema e velocità di posa sono le caratteristiche che rendono le sottocoperture Onduline ideali in questi contesti . Il video completo del workshop è visibile a questo link

I coibenti termoriflettenti nell’edilizia storica e di culto

Dott. Mario Ardizzone titolare azienda Over-All

Dott. Mario Ardizzone titolare dell’azienda Over-All

L’efficientamento energetico all’interno dell’edilizia storica è un tema tanto attuale quanto delicato. Non sempre è possibile attuare gli accorgimenti per innalzare la classe energetica di un edificio tutelato senza intaccarne il suo intrinseco valore storico-artistico. Questo genere di problema è sorto nella casa di Cesare Cantù, edificio tutelato nel centro storico di Milano.

Dott. Mario Ardizzone, Over All, presentazione workshop (2:08min)
Coibenti termoriflettenti di Over-All installati nella controparete interna del Palazzo residenza di Cesare Cantù, Milano

In questo caso con i coibenti termoriflettenti di Over-All, è stato realizzato un cappotto interno dallo spessore molto contenuto e dalle performance termiche sia estive che invernali molto elevate. Grazie ai coibenti di Over-All, montati a secco e poco impattanti sull’edificio, il pacchetto murario arriva ad avere una classificazione energetica A.


Installazione dei coibenti termoriflettenti sulla copertura della chiesa di Sant’Agata a Bulgarograsso, Como

Ugualmente il problema si ritrova nell’edilizia di culto. La peculiarità architettonica delle chiese comporta l’utilizzo di tecnologie che riescano a conciliarsi con il singolare utilizzo e forma di questi edifici, come nella Chiesa di Sant’Agata a Bulgarograsso in provincia di Como. In tal caso era fondamentale isolare la copertura dell’edificio dall’estradosso per aumentarne il confort termico sia estivo che invernale. La leggerezza dei coibenti termoriflettenti di Over-All, il loro basso spessore e la facilità di posa sono risultati la soluzione ideale. Il workshop completo di Over-All è visibile a questo link

Economia circolare

Oltretutto i coibenti di Over-All rientrano nell’economia circolare in quanto sono composti da strati di alluminio e poliestere espanso. Prodotti riciclabili e realizzati con materiale riciclato fino al settanta per cento.

Facebook Comments
L’arte come lavoro di frontiera
13 Novembre 2019
Sant’Anna chiesa di periferia: essere presenza viva
13 Novembre 2019