Gestione e valorizzazione: Tecnologia al servizio di liturgia e culto

Ivan Mariani Founder di Solomio

Solomio è una StartUp innovativa, è un Global Integrator in grado di trasformare le esigenze di innovazione tecnologica del committente in una soluzione che consenta, con un solo gesto e da qualsiasi luogo, la gestione di ambienti portando più sicurezza, comfort, ottimizzazione energetica, riducendo l’attività diretta delle persone.
L’intervento presso la chiesa di S. Ignazio di Loyola in Piazza Don Luigi Borotti 5 Milano, nasce dall’esigenza di risolvere una serie di problemi legati al sistema di illuminazione che generava costi elevati per l’energia elettrica e interventi di manutenzione frequenti nonché abbagliamento degli utenti e del celebrante a fronte di una scarsa illuminazione.

Il sistema installato, utilizzando sorgenti led, ha portato ad eliminare abbagliamenti e zone buie. Il flusso luminoso ottenuto è maggiore del precedente mentre le potenze elettriche in gioco sono diminuite dando più omogeneità alla distribuzione della luce.

Chiesa di S.Ignazio di Loyola

Tutte queste soluzioni sono state collegate ad un dispositivo “Solomio”, posizionato all’interno della chiesa, che permette, grazie ad un’unica APP installata su tablet, la gestione delle luci in modo semplice e modulare e può avvenire sia localmente che da remoto; molte di queste funzioni possono essere collegate ad automatismi quali calendari, orologi virtuali, sensori… permettendo cosi una gestione autonoma di tutto il sistema senza che vi sia la necessità di alcun intervento diretto, inoltre questo aspetto permette di utilizzare il valore delle persone in attività più importanti. Nello stesso sistema è inserito anche il monitoraggio delle telecamere e, a breve, anche dell’impianto di riscaldamento e condizionamento.

Presbiterio

Questo sistema è completamente personalizzabile in base alle esigenze del celebrante, alle condizioni meteo, alla tipologia di funzione, ecc …, è “scala-bile” in quanto è possibile integrare la quantità dei dispositivi connessi in ogni momento ed è “modulabile” poiché è possibile gestire inizialmente anche solo l’impianto di illuminazione integrando poi qualsiasi altra funzione in ogni momento (telecamere, sicurezza, temperature, controllo accessi, consumi, ecc…).

A questi è possibile aggiungere: controllo consumi, fotovoltaico, controllo accesso per serrature (mai più chiavi perse o costi di duplicazione) e controllo di chi entra nei locali.

Questo sistema, portato in ogni ambiente di culto e/o culturale, potrà consentire una forte riduzione dei tempi necessari oggi per la stessa gestione e, nel contempo, ne aumenterà la sicurezza, il comfort e un’ottimizzazione dei consumi energetici.

Essere al passo con i tempi oggi richiede conoscenze adeguate in più ambiti ed i professionisti ora hanno a disposizione un interlocutore in grado di soddisfare tutte le loro esigenze, il comfort ottimizzerà i consumi energetici.

Aree interessate

  • Adeguamento della luce prodotta a quella naturale.
  • Creazione di numerosi “scenari” predefiniti in base alle necessità del liturgista; tali “scenari” possono essere modificati in modo molto semplice e sono adeguabili a future modifiche.
  • Ogni singola sorgente luminosa può essere regolata per poter gestire “scenari” ad-hoc.
  • L’altare è completamente rilluminato.
  • Illuminati in modo specifico la fonte battesimale, il crocifisso, il Cristo, il dipinto raffigurante Sant’Ignazio di Loyola e le vetrate artistiche poste all’ingresso.

Condividi