Rodello arte. “Il sacro e la fragilità”, VI edizione

a cura di Enrica Asselle e Don Valerio Pennasso

L’esperienza di “Rodello Arte”, giunta quest’anno alla sua sesta edizione, ha inizio nel 2017 da un’idea condivisa dalla Fondazione Museo Diocesano di Alba, dalla parrocchia di Rodello a cui nel tempo si è aggiunta la neocostituita Fondazione dei Santi Lorenzo e Teobaldo, dal Comune di Rodello e dall’Associazione Colline e Culture.

Siamo in Piemonte, nelle Langhe oggi patrimonio UNESCO: qui, nei pressi di Alba, nel 1964 il Can. Mario Battaglino, parroco del paese di Rodello, promosse un seminario sperimentale cui aderirono giovani artisti in cerca di spazi adatti a far pittura.

Piero RuggeriGiorgio RamellaBruno SandriBeppe Morino sotto la guida di Enrico Paulucci, don Mario chiese di impegnarsi sul tema dell’arte religiosa con tecniche e stile contemporanei.

L’invito era di raccogliere gli stimoli offerti dal Concilio Vaticano II: Paolo VI, infatti, sollecitava gli artisti ad allacciare una rinnovata alleanza con la comunità cristiana, in cui esprimere con creatività e libertà il proprio genio artistico.

Il gruppo di opere allora prodotte è rimasto in dotazione e custodia nella Chiesa dell’Immacolata e forma il primo nucleo del “Museo di arte sacra e contemporanea”, una delle sedi diffuse sul territorio del Museo Diocesano di Alba.

Il rapporto tra eredità storica, sacro e produzione artistica contemporanea è dunque la sfida con cui si misura l’esperienza di Rodello Arte.

Gli oltre 60 artisti che negli anni sono entrati a far parte della community di Rodello hanno risposto ad una call tematica (primo biennio “il sacro e la terra”; secondo biennio “il sacro e il viaggio”; terzo biennio “il sacro e la fragilità”) e preso parte ad un progetto di residenzialità durante il quale il Museo torna ad essere una “casa d’artisti”e si rinnova il legame con la comunità locale che tanto è stata coinvolta nella vicenda artistica degli anni Sessanta.

Accompagnato da un team di formatori con competenze e sensibilità multidisciplinari, il gruppo ha modo di vivere il dibattito sui temi ispiratori della call e di confrontarsi su differenti modi di esprimere il sacro.

Sabato 4 giugno si è inaugurata presso la chiesa dell’Immacolata la mostra collettiva Rodello arte. Il sacro e la fragilità”, quale esito del percorso compiuto dagli 11 artisti che hanno preso parte a questa edizione del progetto.

Le opere di Rita BarberoViola BaroveroFortuna De Nardo Lorenzo PeluffoCiro Amos FerreroAlice GallouinChantal GaroliniLiang YueGian Carlo MarianiSerena RossiFrancesco Zavattaro Ardizzi sono visitabili fino al 16 ottobre 2022.

https://www.visitmudi.it/

Condividi