Architettura

Precisione millimetrica: un risultato d’eccellenza

La Concattedrale di Lamezia Terme realizzata con un montaggio in quota utilizzando più di 11.500 bulloni

testo a cura di Rocco Furfaro

Il lavoro di cui trattasi è stato assegnato alla FMB TUBES SRL con contratto di sub-appalto dalla Co.Fer, oggi, Ferraro S.p.a. aggiudicataria dell’appalto generale in capo alla Diocesi di Lamezia Terme.

1.000 tonnellate di acciaio

Il nostro lavoro consisteva nella realizzazione della struttura portante della Cattedrale ovvero delle opere di carpenteria metallica: circa 1.000 Tn di acciaio da produrre in stabilimento e relativo montaggio previa realizzazione di tutti gli elaborati grafici d’officina con lo studio di tutti i nodi di collegamento e dei particolari costruttivi.

Data la complessità dell’opera e l’importante firma del progetto (Arch. Portoghesi), il nostro ufficio tecnico (costituito da n° 12 unità di cui 9 ingegneri, 1 arch., 1 geom., 1 perito mecc.) ha valutato attentamente, prima della formulazione dell’offerta, il lavoro nella sua complessità e i rischi connessi: dalla precisione millimetrica richiesta alle difficoltà del montaggio in quota (la struttura della volta era costituita da centinaia di nodi spaziali interamente bullonati – circa 11.500 bulloni) la FMB TUBES si è esposta ad avversità tali che avrebbero potuto compromettere il gradimento e le ottime credenziali di cui ha sempre goduto l’azienda sul territorio regionale e nel resto d’Italia.

Tecnica e organizzazione

Abbiamo assunto la sfida con la consapevolezza del peso e del rischio cui si andava incontro, ma fiduciosi e coscienti, dopo tanti anni di esperienza sul campo e della forte expertise maturata nel settore delle costruzioni in acciaio, siamo riusciti a portare a compimento la maestosità dell’opera grazie alle nostre capacità tecniche ed organizzative che da sempre contraddistinguono l’azienda.

Un mix di emozioni e fibrillazioni ci hanno accompagnato lungo tutto l’iter del lavoro dal varo della prima trave all’inserimento dell’ultimo bullone che ha coinvolto tutto il nostro organico, dai tecnici ai saldatori fino ai montatori.

Caratteristiche tecniche dell’opera

La struttura portante dell’Aula Liturgica, cui è affiancata la Loggia e l’Abside, parte dalla fondazione e si erige su setti perimetrali in C.A. e su n° 22 colonne circolari del diametro di 1016×20 mm in acciaio. Esse sono interrotte a mt. 7.22 da un impalcalo che costituisce il piano dell’Aula Liturgica che è realizzato da travi HEB400 accoppiate e inglobate in un getto di calcestruzzo armato.

Le colonne si innalzano ulteriormente con lo stesso diametro fino ad un’altezza che va da 12.720 a 13.494 mm, per poi rastremarsi a 711×20 mm per circa 4.700 mm ed infine a 600×20 mm fino a raggiungere la quota massima di 21.660 mm ( il pilastro più alto).
In testa alle colonne vi sono delle piastre opportunamente forate sulle quali vanno a poggiarsi le travi reticolari costituite da briglia superiore e briglia inferiore in profili scatolari accoppiati 180x180x8, diagonali in profili angolari accoppiati 150×10 mm mentre i montanti che costituiscono i nodi di collegamento per tutte le capriate sono in profili circolari 406,8x8mm. L’acciaio utilizzato è in qualità S355J2.

I campanili

I campanili di sagoma ottagonale, il cui diametro del cerchio circoscritto è di 3.800 mm. alla base per ridursi a 3.108 mm a quota 20.492, sono costituiti ciascuno da 8 colonne di sagoma rettangolare formata da lamiere assemblate per saldatura e sagomate lungo lo sviluppo longitudinale secondo l’andamento di progetto. Svettano per 41,280 mm.
All’interno dei campanili sono custodite le scale circolari le cui alzate complessive sono 176.
Ogni campanile è vincolato alle fondazioni mediante n° 112 ɸ 24.
L’acciaio utilizzato è in qualità S355JW0“ Corten”.

Fmb Tubes srl

Furfaro Rocco nato a Melicucco il 29.01.1954,e sposato, padre di 4 figli, laureato in Ingegneria civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale con indirizzo strutturale, in data 23 Aprile 1980 presso l’Università della Calabria. Sin dal 1981 è noto ingegnere strutturista e Amministratore della Fmb Tubes, azienda da lui stesso fondata nel 1999 e che porta avanti assieme ai propri figli.
La Fmb Tubes srl è azienda leader in Italia nella fabbricazione di opere di carpenteria metal- lica, grandi strutture in acciaio e prefabbricazione modulare. L’attività operativa, distribuita su due impianti produttivi situati nella zone industriale di Polistena (RC), è supportata da un grande team di tecnici specializzati conta un organico di circa 50 unità lavorative. L’azienda opera in tutta Italia e vanta, tra i propri clienti, grandi aziende, multinazionali e amministrazioni pubbliche di rilevanza nazionale.

Facebook Comments
Un’architettura coraggiosa
22 Ottobre 2019
LUOGHI DI CULTO E PERIFERIE
20 Luglio 2018