Editoriale

Nuovi bandi di concorso

Don Valerio Pennasso
Direttore Ufficio Nazionale per i Beni Culturali
Ecclesiali e la Nuova Edilizia di Culto della CEI

Il bando di concorso è da sempre ritenuto uno strumento valido per qualificare la progettazione di diversa natura. Da tempo l’Ufficio Nazionale per i beni culturali e l’edilizia di culto della CEI lo propone come esemplare. Fin dal 1998 i progetti pilota sono stati un esempio e uno strumento efficace per qualificare la progettazione e avvicinare in modo sempre più progressivo la committenza alla progettazione.

Via via le modalità e le dinamiche dei bandi si sono sempre più qualificate nella direzione di una sempre maggiore definizione non solo dello strumento, ma soprattutto delle esigenze delle comunità cui erano diretti gli interventi.

Le esperienze sono state raccontate nella giornata nazionale del 2019 a Viareggio (https://bce.chiesacattolica.it/2019/06/25/giornata-nazionale-2019-gli-abstract-della-i-sessione-a-viareggio/) e trovano una conseguente narrazione scritta negli atti, di prossima pubblicazione, dal titolo “Comunità e progettazione”, utili per avere uno sguardo complessivo e organico sulle attività delle comunità locali. Nella convinzione profonda che il processo che si avvia ormai in modo ordinario sia il principale degli obiettivi, si vuole lasciare testimonianza dello sviluppo nella ricerca di un prodotto realizzato più corrispondente alle necessità delle comunità locali e del territorio.

In BeWeB (https://beweb.chiesacattolica.it/edificidiculto/) si possono trovare anche altri strumenti di approfondimento e di dibattito: una chiesa al mese e Progetti pilota.

Progetto vincitore concorso Alba Adriatica (TE) 2020 arch. Fabrizio Rossi Prodi

Ormai i bandi di concorso diventano una sempre maggiore normalità per le diocesi che cercano di dare una risposta alle necessità delle comunità per la realizzazione di nuovi complessi parrocchiali e in particolare il processo edilizio diventa sempre più integrato con un progetto pastorale di coinvolgimento delle comunità.

Il racconto di questi processi lo troviamo sul sito dell’Ufficio BCE https://bce.chiesacattolica.it/category/concorsi-bce/ e in questa sezione si possono monitorare anche le attività in corso e quindi i bandi di prossima indizione.

Tre comunità recentemente hanno concluso il loro coinvolgimento e a loro sono stati restituiti gli esiti. Due di queste si stanno preparando per un prossimo bando di concorso: la parrocchia dei Santi Giacomo Maggiore Apostolo e Cristoforo a Giavera del Montello (Diocesi di Treviso) e la parrocchia San Giovanni Bosco a Reggio Calabria (Diocesi di Reggio Calabria – Bova). La terza parrocchia, sempre intitolata al santo torinese fondatore dei Salesiani, nel territorio Bagheria (Diocesi di Palermo) è già alla fase iniziale del bando e in attesa di conoscere i gruppi di lavoro da invitare alle fasi successive del concorso. Un’altra comunità parrocchiale, a Giardini Naxos (Diocesi di Messina – Lipari – Santa Lucia del Mela), conoscerà invece i risultati delle attività di partecipazione condotte nei mesi scorsi in un incontro programmato nel mese dicembre 2020.

Facebook Comments
Programma editoriale
26 Febbraio 2020
Fedeltà alla tradizione e nobile ricerca
28 Maggio 2020