VINCITORE AD ACIREALE

ll concorso per la chiesa di Pennisi, Acireale (CT)

Arch. Gioele Farruggia con SICEF srl gruppo vincitore

IL PROGETTO VINCITORE

La proposta progettuale è stata concepita ponendo particolare attenzione ai temi della tutela e della conservazione (in linea con le prassi e le normative di restauro).

Il progetto prevede la reintegrazione delle lacune generate dal crollo parziale della Torre Campanaria e della sacrestia.

Il linguaggio utilizzato è ispirato alla cultura contemporanea e gli innesti architettonici sono proposti come riconfigurazione volumetrica delle porzioni crollate e diventano occasione per una interpretazione rievocativa della memoria collettiva e della storia del monumento.

Da ciò deriva l’utilizzo di materiali come l’acciaio e lamiera microfonata in grado di risolvere gli aspetti formali e fornire garanzia di miglioramento delle prestazioni strutturali.

L’intervento sulla Sacrestia prevede l’aumento della resistenza dei brani murari superstiti, traslati come ‘’brano di memoria’’ che cederanno la loro precedente funzione ad un nuovo telaio in acciaio che manterrà la figura originaria in termini di volumi.

Verrà, inoltre, installata una fonte luminosa che evidenzi lo stacco tra superficie storica e nuovo innesto.

L’intervento sulla Torre Campanaria prevede interventi similari alla precedente ma con una connotazione più tradizionale, in quanto elemento fortemente simbolico.

La struttura sarà intelaiata in acciaio e tamponata con sistemi a secco; la grande guglia sarà riconfigurata nella sua geometria originaria riproponendo costole e spicchi con un tocco innovativo, gli spicchi infatti saranno realizzati con una lamiera microfonata in modo da consentire l’illuminazione serale che fungerà da ‘’torcia della memoria’’.

Nell’ottica di una riorganizzazione dei percorsi esterni, il corpo addossato all’abside dove oggi sono posizionati i bagni, diventerà una galleria coperta tale da consentire la possibilità di circumnavigare la chiesa con un percorso pedonale (inserimento di nuova pavimentazione, area verde e l’illuminazione).

Sezione longitudinale del nuovo salone parrocchiale della Chiesa di Pennisi

Le testimonianze:

Condividi