PROGETTARE COMUNITÀ

Il concorso per la chiesa di Pennisi, Acireale (CT)

Padre Samson Socorro Fernandes

Padre Samson Socorro Fernandes
Sacerdote della parrocchia di Pennis
i

UN PROGETTO PER LA COMUNITÀ

Maria, nel suo cantico di lode, cantava: “Grandi cose ha fatto per me l’onnipotente e Santo è il Suo Nome”.

Oggi io e i miei parrocchiani, ripetiamo a gran voce queste parole di Maria. Il Signore sta facendo grandi cose per noi e per tutto questo un grazie particolare va al nostro Pastore Sua Eccellenza Mons. Antonino Raspanti, per la sua premurosa attenzione verso la nostra comunità.

Mettendo la sua fiducia in me il Vescovo, subito dopo il terremoto, mi ha mandato a guidare le due parrocchie di Pennisi e Fiandaca, e subito si è impegnato a sistemare le strutture danneggiate.

Da quella tragica notte del 26 dicembre 2018, che ha profondamente segnato le due comunità ed in particolare quella di Pennisi, sono tanti i lavori che sono stati attivati e conclusi, grazie al Suo sostegno ed impegno.

Il 20 dicembre 2019, ha benedetto e riaperto una parte della Canonica che era diventata la nostra Chiesa, un luogo per gli incontri e la catechesi.

Il 2 Luglio 2020, ha riaperto al culto la chiesa di Fiandaca con i soldi raccolti nelle diocesi della Sicilia subito dopo il terremoto.

Il 26 ottobre 2021, ha riaperto il centro pastorale con il progetto “Riscostruiamo le Comunità” della Caritas Italiana, con il finanziamento dell’8xmille della CEI pari a 250.000 euro.

E oggi siamo qui, nuovamente insieme, a testimoniare l’inizio di un’altra grande opera che sarà realizzato fra qualche anno: la ricostruzione della Nostra Chiesa di Pennisi.

Essa rappresenterà un ulteriore segno di rinascita della Nostra comunità, un’opera molto importante, perché la Chiesa è il Luogo fondamentale per un paese: spazio di incontro, comunione e condivisione.

Per quest’opera, un grazie va rivolto, oltre che al nostro Vescovo, anche al Commissario Straordinario per la Ricostruzione Dott. Salvatore Scalia, grazie al quale abbiamo avuto il contributo economico; al RUP Ing. Rosario Arcidiacono e alla sua Collaboratrice Ing. Maria Aurora Cristaudo, per il loro impegno personale e professionale; a Don Alfredo D’Anna, figlio di Pennisi, per il suo fraterno aiuto; al Comitato di Pennisi con il suo Presidente Giuseppe Zappalà, per i loro impegno e collaborazione.

Un ultimo appello va al Commissario Dott. Salvatore Scalia, affinché i parrocchiani dispersi a causa del terremoto tornino nelle loro case a Pennisi.

Potremo vivere la piena rinascita, solo quando tutte le famiglie avranno le loro case riscostruite insieme con la nostra Chiesa.


Le testimonianze:

Condividi