Quando gli impianti sportivi servono a riqualificare un quartiere

Questo è quanto accaduto a Milano alla parrocchia di San Leonardo Murialdo.
Una scelta decisa, lungimirante e coraggiosa, che P. Vincenzo Molinaro, csj Parroco del Murialdo ha intrapreso in modo fermo.

L’importanza dello sport negli oratori è determinante, aggregativa e formativa. Un’esperienza che i ragazzi rivivono ogni giorno. Se diamo loro delle opportunità e delle alternative, diamo loro speranza.

Gli impianti sportivi da sempre hanno un ruolo determinante all’interno di un oratorio e le soluzioni realizzative sono davvero molte. Gli impianti coperti sono però quella soluzione capace di unire sotto lo stesso tetto, proprio come in un cortile coperto, più discipline, passioni differenti e, di conseguenza, un gran numero di ragazzi.

Lo sanno bene gli amici di Green Sport, che dal 1994 lavorano nel mondo dell’impiantistica sportiva e che hanno saputo declinare in modo efficace una serie d’impianti perfetti per diversi oratori.

Sempre più oratori infatti scelgono Green Sport come loro unico interlocutore, in quanto capace di tradurre ogni specifica richiesta in realtà, sempre nel rispetto dei budget.

Come sempre ribadiamo che la scelta dell’interlocutore giusto deve tenere in considerazione tantissimi aspetti, come le competenze e capacità tecnico-operative e l’esperienza nel settore. Inoltre, cosa non da poco, è importante interfacciarsi con un’azienda operativa specializzata in impianti sportivi e non con un’azienda commerciale.

L’opera realizzata al Murialdo è un’opera decisamente differente da quelle che normalmente si vedono nei centri sportivi: una tensostruttura di ultima generazione di quasi 1000 mq coperti in legno lamellare, completa di quasi 250mq di spogliatoi.

L’impatto è decisamente forte e i dettagli che la costituiscono sono figli di anni di esperienza. Completano l’opera una palestra per il Basket e la pallavolo, con attrezzature di alta gamma e un pavimento ad alte prestazioni.

Tutte scelte di chi, nello sport, ci lavora da 28 anni con l’instancabile voglia di scoprire sempre cose nuove e di innalzare le proprie performance.

Ogni particolare è frutto di una proposta fatta dal team di Green Sport alla parrocchia, che ha valutato attentamente ogni aspetto proposto scegliendolo e integrandolo con osservazioni personali.

La curvatura del legno rispettosa delle altezze previste dalle federazioni di categoria, i muri di testa che donano sicurezza e una forma architettonica decisa, i serramenti laterali che impreziosiscono la palestra nel suo insieme, le attrezzature e i pavimenti soddisfano completamente una richiesta specifica.

In conclusione, gli impianti sportivi non sono tutti uguali. Al contrario, esigenze differenti necessitano di impianti sportivi diversi. E quelli di Green Sport lo sono proprio perché partono sempre da un punto di vista che non è mai quello dell’azienda bensì del cliente. Ecco perché ogni impianto è differente.


Quando vuoi costruire qualcosa di bello… devi partire dal sognare non solo in grande, ma insieme! I sogni fatti insieme diventano realtà se affidati al Signore.

Quello che è successo a San Leonardo MURIALDO a Milano è un po’ tutto questo. L’oratorio ha voluto partecipare allo sforzo di questo quartiere di rialzarsi, di diventare più vivibile, più attrezzato.

A questo punto il sogno ha cominciato a scaldare i cuori, ad aggregare volti, famiglie, collaboratori, volontari e soprattutto dei nostri tecnici.

È così che è nato il PalaMurialdo.

Una Tensostruttura di ultima generazione realizzata con maestranza di alto livello da una ditta specializzata del settore, la Green Sport. Coinvolta anch’essa nel grande sogno, ha collaborato con la parrocchia per superare gli inevitabili ostacoli di un progetto complesso.

Non sono mancate le difficoltà, ma l’impegno comune ci ha portato a un bel risultato. Risultato che non smette di farci dire ogni giorno: “ne è valsa la pena!”

Oggi il PalaMurialdo è vissuto ogni giorno da tantissimi ragazzi e giovani, da famiglie e collaboratori. Soprattutto da chi non si sarebbe potuto permettere lo sport e invece qui all’ORATORIO SENZA FRONTIERE lo può fare, lo può vivere e lo può raccontare…

P. Vincenzo Molinaro, csj Parroco del Murialdo

Condividi