Alcuni contenuti o funzionalità qui potrebbero non essere disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza cookie che hai scelto di disabilitare. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, ti preghiamo di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il prosciugamento delle murature nel Santuario di Santa Valeria


L’umidità di risalita capillare nelle murature è un problema diffuso. Nelle chiese in particolar modo risulta essere un problema da risolvere delicatamente, in modo non invasivo per non intaccare l’edificio solitamente ricco di ornamenti.

Biodry (sito web) risulta essere il dispositivo idoneo per risolvere definitivamente il problema dell’umidità di risalita.

Dispositivo Biodry all’interno del Santuario di Santa Valeria a Seregno in Monta Brianza

Come funziona Biodry

Il dispositivo Biodry (Instagram) , leggero e di piccole dimensioni, funziona come un’antenna che è in grado di annullare l’onda elettrica presente nella muratura dovuta alla presenza di acqua. Si tratta di un sistema passivo, non necessita di collegamenti elettrici né lavori in muratura. È totalmente reversibile, non invasivo, ideale negli edifici storici tutelati.

Il santuario di Santa Valeria a Seregno

Presso il Santuario di Santa Valeria a Seregno in Monza Brianza è visibile come la tecnologia Biodry abbia risolto l’umidità di risalita nelle pareti.

Importante luogo di culto della provincia Brianzola, i suoi sedimi risalgono al XII secolo. Nel tempo quest’area sacra è stata oggetto di edificazione e rifacimento di differenti edifici sacri, fino ad arrivare al 1930 quando venne eretta l’attuale chiesa.

A testimoniare la risoluzione dell’umidità all’interno del Santuario è l’ing. Roberto Galbiati, amministratore dell’impresa di costruzione “Ing. Galbiati Spa”, nonché volontario della comunità parrocchiale Santa Valeria.

Planimetria del Santuario di Santa Valeria a Seregno (Monza Brianza) con il posizionamento in verde dei quattro dispositivi Biodry.

La testimonianza dell’Ing. Roberto Galbiati

L’ing. Galbiati sette anni fa contattò l’impresa Biodry (Facebook) per risolvere la presenza di umidità di risalita nelle murature presso la sua privata abitazione. Totalmente soddisfatto del risultato ottenuto consigliò di installare la stessa tecnologia presso il Santuario di Santa Valeria.

Nel Santuario infatti l’umidità di risalita capillare stava danneggiando la fascia di formelle in marmo presenti sulle murature. Così nel 2021 furono installati quattro dispositivi Biodry a circa due metri d’altezza dal pavimento, in differenti punti della Chiesa stabiliti dal tecnico di Biodry. L’installazione venne eseguita in mezza giornata. Per un anno e mezzo, ogni sei mesi, un tecnico di Biodry è andato a monitorare il prosciugamento delle murature e tornerà per un’ultima verifica nel 2024.

Interno del Santuario di Santa Valeria a Seregno (Monza Brianza); sopra la fascia di formelle in marmo è visibile il dispositivo Biodry.

Dopo cinque mesi dall’installazione i parrocchiani e l’ingegner Galbiati hanno notato che le macchie di umidità che erano presenti sui marmi stavano visibilmente svanendo. Inoltre le signore addette alla pulizia della chiesa notarono come c’era meno pulizia da fare, in quanto a terra non si presentava più lo sfarinamento delle superfici come effetto dell’umidità di risalita.

Attualmente Biodry ha certificato che nel Santuario l’umidità di risalita è stata risolta e l’ingegnere Galbiati a nome della comunità, si ritiene pienamente soddisfatto del risultato ottenuto.

Arch. Paola Bettoni

Condividi

Lascia un commento

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare i nostri servizi/prodotti in modo appropriato (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

Alcuni contenuti o funzionalità qui potrebbero non essere disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza cookie che hai scelto di disabilitare. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, ti preghiamo di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.